TI Dice che non ha paura di combattere Floyd Mayweather

TI è molto chiaro su come si sente a combattere Floyd Mayweather, è tutt'altro che spaventato.

Nel maggio 2014, i due acerrimi nemici hanno litigato al ristorante Fatburger di Las Vegas. Si ritiene che il loro manzo derivi dalla relazione della leggenda del pugilato con la moglie di TIP Tiny. Era una rissa di strada in un ristorante, ma che dire di una rissa sul ring, come avrebbe paura il rapper di Atlanta con Floyd Mayweather.

TIP ha risposto a questa domanda durante una sessione di Instagram Live questa settimana, quando i fan hanno iniziato a bombardarlo di domande sul fatto che avesse paura di combattere Money Mayweather. Combatti Mayweather, TI disse ridendo. Un altro consiglio di Tip. “Temere un uomo che cammina sulla terra è irrispettoso verso Dio. Più facile a dirsi che a farsi perché dopotutto stiamo parlando di un pugile professionista che ha vinto quasi tutti i combattimenti nella sua carriera e ha guadagnato quasi un miliardo di dollari dalla boxe. Ovviamente Floyd ora è in pensione, ma mi chiedo come si sente a combattere T.I.

D'altra parte, devi credere a TIP quando dice che non ha paura perché nel 2014 è stato lui ad avvicinarsi al tavolo di Mayweather al ristorante e a dare un'occhiata al pugile. Le riprese video mostrano gli avventori all'interno del famoso locale per hamburger che corrono ai ripari mentre sedie e tavoli volano dappertutto. Dopo un po' tutti pensavano che i due mettessero da parte le loro differenze ma si scopre che non potrebbe essere più lontano dalla realtà. TI e sua moglie Tameka Tiny Harris sono sul punto di divorziare e Floyd Mayweather ha un ruolo importante da svolgere.

L'autunno scorso, una foto di Tiny con Floyd e Mariah Carey è emersa online e Internet è entrato in Internet. L'ha difesa dicendo che era stata un'idea di Mariah quella di scattare la foto, ma poche settimane dopo è emerso un video che la mostravaballando con Floyd Mayweather. Ha fatto del suo meglio per difenderlo, ma alla fine T.I. era così arrabbiato che non le parlò per settimane.