L'artista di dancehall Red Rat risponde alla causa sul copyright di Chris Brown

Red Rat ha risposto alla recente causa intentata da Greensleeves Publishing Limited contro Chris Brown e Sony Music che cerca di recuperare 1,5 milioni di dollari di danni per l'uso dei testi diGonna attillata classica da dancehall di Red Rat.

Martedì, l'artista dancehall ha pubblicato sul suo account Instagram di non essere rappresentato da Greensleeves. Red Rat, il cui vero nome è Wallace Wilson, ha aggiunto che anche la casa editrice non ha le basi per portare la causa.

Greensleeve e le persone coinvolte nella causa contro il signor Brown non sono e non sono state autorizzate da me o da chiunque agisca per mio conto a rappresentare il mio interesse, ha detto Red Rat. Lo fanno senza motivi adeguati per agire, ha continuato.



È la prima volta che l'artista parla da quando la notizia della causa è stata diffusa la scorsa settimana dopo che le memorie sono state depositate in un tribunale di New York dalla Greensleeves Publishing contro Chris Brown per il suo uso dei testi di Tight Up Skirt nel suo singolo Privacy, che ora è un 2 brani di platino.

Nella loro causa, la casa editrice afferma di possedere i diritti sulla canzone e che l'etichetta possiede e amministra i diritti esclusivi di pubblicazione musicale per la canzone negli Stati Uniti.

Continuano dicendo che i testi utilizzati sono il punto focale in Privacy e, insieme ai danni, stanno anche chiedendo al tribunale un'ingiunzione per impedire permanentemente sia a Brown che a Sony Music di ulteriori violazioni del copyright attraverso la vendita o la promozione di i testi in privato.

Red Rat è uno dei nomi più riconosciuti nella dancehall dell'epoca d'oro degli anni '90 e Tight Up Skirt è una delle più grandi canzoni di quell'epoca del genere.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Red Rat (@redratmusic)