DaBaby perde affare boohooMAN in mezzo a contraccolpo omofobo

boohooMan ha tagliato i legami con DaBaby a seguito di forti contraccolpi sui suoi recenti commenti.

I recenti commenti del rapper al Rolling Loud Music Festival di Miami in cui ha svergognato i gay per aver fatto sesso non vanno bene con il collaboratore di moda boohooMan. La casa di moda, nota per i suoi stili di strada alla moda e per le collaborazioni con artisti del calibro di Lori Harvey, ha rilasciato una dichiarazione mercoledì mattina denunciando i commenti di DaBaby come omofobi.

Le due parti hanno lanciato la loro collaborazione nemmeno un mese intero per una collezione estiva con protagonista DaBaby, ma hanno notato che non poteva funzionare con il rapper a causa dei commenti offensivi.



Durante la sua esibizione domenica, DaBaby ha fatto commenti offensivi mentre elogiava la vagina delle donne mentre denunciava il sesso gay.

I commenti di DaBaby, tuttavia, non sono stati presi alla leggera poiché gli utenti dei social media hanno chiamato il rapper mentre altri, inclusi altri artisti comeDua Lipa, ha pubblicamente criticato il rapper.

Pur riconoscendo il contraccolpo, il rapper di Cleveland ha solo notato che ama i suoi fan gay. In seguito ha ammesso che le dichiarazioni erano insensibili e si è scusato, dicendo che non aveva intenzione di offendere nessuno.

La casa di moda afferma che la collezione in edizione limitata di 100 pezzi, abbandonata il 30 giugno, sarà interrotta.

boohooMAN condanna l'uso del linguaggio omofobo e conferma che non lavoreremo più con DaBaby, afferma la dichiarazione sull'account ufficiale dei social media dell'azienda. Diversità e inclusione fanno parte del DNA di boohoo Groups e siamo orgogliosi di rappresentare i diversi clienti che serviamo in tutto il mondo. Sosteniamo e sosteniamo la comunità LGBTQ+ e non tolleriamo alcun incitamento all'odio o discriminazione in qualsiasi forma.

I commenti di DaBaby sono degni di nota poiché ha ripetuto vari stereotipi su HIV e AIDS durante la sua esibizione.

Se non ti sei presentato oggi con l'HIV, l'AIDS o una qualsiasi di queste malattie sessualmente trasmissibili mortali, questo ti farà morire in due o tre settimane, quindi accendi il cellulare, ha detto.

Anche Dua Lipa, che compare nella canzone del rapper Levitating, ha condannato le dichiarazioni. Abbiamo bisogno di unirci per combattere lo stigma e l'ignoranza sull'HIV/AIDS, ha detto, notando che era inorridita dai commenti e non sapeva che DaBaby fosse quel tipo di persona.

Nel frattempo, il rapper che ha risposto al contraccolpo online ha notato che coloro che lo criticano, inclusi marchi, reti o artisti che lo criticano per i suoi commenti, possono tenerti i soldi la prossima volta, ha scritto martedì.

Ha inoltre accusato i suoi critici di trarre profitto dall'influenza dei rapper neri sulla cultura.